Dollaro giù, pesa l’incertezza

di Daniele Pace Commenta

Il dollaro chiude la settimana in calo, il futuro è ancora incerto, così come le borse di questa settimana, tra crisi Usa- Nord Corea, e attentati in Europa

DOLLARO EUROIl dollaro chiude la settimana in calo, e il futuro prossimo è ancora incerto, così come le borse di questa settimana, che tra crisi Usa- Nord Corea, e attentati in Europa, ha frenato la sua recente corsa. La settimana si è chiusa con le polemiche statunitensi contro Trump e le manifestazioni dei movimenti per la supremazia bianca, e i mercati pensano che Trump sia via via sempre più debole.

Wall Street perde l’1% per due giorni consecutivi, e l’andamento positivo delle borse mondiali sembra già finito.

La debolezza di Trump porta giù il dollaro, e il biglietto verde perde quanto di buono aveva fatto nelle ultime due settimane, con recuperi su tutte le valute. La coppia EUR/USD chiude a 1,1773, con l’euro in forte recupero, dopo che nella giornata di ieri aveva toccato quota 1,1662 segnando il minimo storico delle ultime tre settimane. A contribuire alla discesa della valuta unica, erano state le recenti preoccupazioni della Banca Centrale Europea che vede l’euro troppo forte per aiutare la ripresa economica e le esportazioni del vecchio continente.

Sullo yen il dollaro viene scambiato ancora al ribasso, e la coppia segna quota 108,97, molto al di sotto del massimo registrato in questa settimana, quando la quotazione ha toccato, mercoledì, quota 110,95. Con la crisi, vanno bene i beni rifugio, e tra le monete, naturalmente, il franco svizzero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>