Sterlina cresce sul mercato: cosa succede?

di Valentina Cervelli Commenta

La sterlina cresce sul mercato monetario nel giorno in cui l’Ufficio Nazionale di Statistica britannico ha reso noto che il Prodotto Interno Lordo del Regno Unito, nella stima preliminare relativa al secondo trimestre dell’anno, ha evidenziato una crescita congiunturale dello 0,3%. Ma dura come trend?

sterline

Non proprio: il cross sterlina-dollaro è stato caratterizzato da un andamento altalenante che non ha dato molta mano libera agli investitori. Questo perché per quanto buone o in linea come le stime degli analisti, il Pil inglese è stato buono nel trimestre ma ancora troppo basso rispetto a quello che dovrebbe essere su base annua. Nello specifico si parla di un +0,2% trimestrale ed un +1,7 su base annua decisamente più basso al 2% stimato a marzo. A dare la vera spinta alla sterlina, dandole modo di recuperare tutto il perso nei confronti del dollaro, sono stati i numeri, migliori delle aspettative, relativi all’indice sui nuovi mutui concessi nel Regno Unito resi noti dalla British Bankers Association.

I motivi dell’andamento di questo cross nel mercato Forex sono da ricercare anche nell’attuale situazione americana: si è infatti in attesa di qualche indiscrezione da parte della Fed, pur sapendo che difficilmente se ne avranno specialmente su ciò che l’istituto ha intenzione di fare in materia di tassi d’interesse. E’ opinione comune che verrà spostato a dicembre a causa delle deboli indicazioni arrivate dalle ultime rilevazioni sull’inflazione. Il fatto che i dati economici interni non siano poi così brillanti rende possibile, come avvenuto in questo caso, alla sterlina di conquistare più spazio di quello che avrebbe guadagnato normalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>