Investimenti in CBD: perché dovresti investire con CME Investment

0
403

L’industria del CBD è un settore interessante su cui puntare per molteplici ragioni. Si tratta di un business relativamente giovane nel nostro Paese, il mercato non è saturo come per altri tipi di investimenti, la concorrenza è piuttosto bassa. Tutti fattori che rendono gli investimenti in CBD un buon punto di partenza per chi desidera differenziarsi in un prodotto di nicchia. 

Qui di seguito ti elenchiamo tre buoni motivi per cui crediamo che il settore della cannabis sia un mercato in espansione interessate su cui puntare, ma prima ci teniamo a spiegarti meglio di che cosa si tratta. 

economia italiana possibile recessione

Investire in cannabis: cos’è il CBD

Investire in cannabis significa investire in una sostanza del tutto legale. Quando parliamo di cannabis in questo senso ci riferiamo al cannabidiolo, abbreviato come CBD. Si tratta di un componente derivato dalla pianta di cannabis che non dà nessun effetto psicotropo, a differenza del THC. 

Il CBD ha molti benefici per la salute: aiuta in caso di insonnia, regola l’appetito, il dolore e l’infiammazione. 

Investire in cannabis: la questione della legalità

L’uso della cannabis, ovvero del CBD derivato dalla canapa, che contenga meno di 0,3% di THC è assolutamente legale, così com’è stato previsto dall’Agriculture Improvement Act firmato nel 2018 dall’allora Presidente degli Stati Uniti. Si tratta della cosiddetta cannabis light e investire in attività collegate è stato reso più semplice. 

Questo ha comportato un’estensione della legalità dell’uso sia per motivi ricreativi che motivi medico-sanitari. Questa apertura ha permesso di rivedere il modo di gestione delle attività di vendita di CBD. La conseguenza è stata l’apertura di molti stati europei alla produzione e commercio del CBD. Scopri questo tipo di investimento su CME Investment!

Investire in cannabis: i benefici del CBD con CME Investment

L’apertura al consumo del CBD ha aperto la strada non solo alla possibilità di investire in cannabis, ma anche ha dato il via a una serie di studi scientifici sugli effetti benefici della pianta. 

La scoperta di benefici del CBD sarà la spinta che stimolerà ulteriormente il mercato e porterà avanti ad una legalizzazione più estesa. 

Le ricerche ancora in corso sono lo specchio di ciò che accadrà in futuro, cioè che il mercato del CBD è destinato a espandersi, ecco perché investire in cannabis è importante adesso, quando il mercato è ancora acerbo.

L’organizzazione mondiale della sanità ha reso noto che il CBD non dà dipendenza e che il suo uso è benefico per il benessere. Tradotto in altri termini, questo significa ricevere tanti profitti dagli investimenti in cannabis.

Conclusione

Investire in cannabis significa investire in un settore produttivo che ha appena iniziato la sua espansione, con numeri in costante e significativo aumento. 

Il CBD ha molteplici impieghi: dalle creme, lozioni, prodotti per la bellezza e la cura della pelle, al trattamento di alcune problematiche degli animali domestici, ma anche prodotti destinati all’uso alimentare. 

Investire in cannabis permetterà dei ritorni molto interessanti in termini economici in un futuro molto vicino. 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui