Previsioni sulla Sterlina per il 29 dicembre 2011

di ND82 Commenta

Il tasso di cambio sterlina/dollaro ha perforato stamattina il supporto giornaliero di area 1.54 e ora - considerando l’eccessiva debolezza del cable e le tensioni in aumento sui mercati finanziari - è probabile un ulteriore approfondimento ribassista fino a 1.53 prima e 1.5270-50 poi

La sterlina ha subito tra ieri e stamattina una clamorosa ondata di vendite che hanno portato il cable da 1.5690 a 1.5360. Eppure il pound aveva tenuto molto bene negli ultimi tempi, dimostrando di essere una delle valute più toniche. Il tracollo dell’euro nella seduta di ieri ha trascinato nel vortice delle vendite anche la sterlina che, complice anche la sua elevata volatilità intrinseca, ha sperimentato un clamoroso crollo. Il pound è al momento la valuta più venduta sui mercati valutari, tanto che anche il cambio euro/sterlina è in netto rialzo poco sotto 0.84.

Il tasso di cambio sterlina/dollaro ha perforato stamattina il supporto giornaliero di area 1.54 e ora – considerando l’eccessiva debolezza del cable e le tensioni in aumento sui mercati finanziari – è probabile un ulteriore approfondimento ribassista fino a 1.53 prima e 1.5270-50 poi. Ad ogni modo una chiusura daily sotto 1.54 darebbe ancora campo libero ai venditori, che potrebbero provare ad effettuare il breakout ribassista del supporto weekly di 1.5250 addirittura entro domani. Nell’intraday è probabile anche un rimbalzo tecnico dai bottom di giornata, ma la sensazione è che non sarà facile tornare prepotentemente sopra 1.54 entro la seduta odierna.

La sterlina è in grosse difficoltà anche contro lo yen. Il cambio sterlina/yen è passato da quota 122, toccata ieri, a quasi 119.50. Il prossimo target è posto a 119.30 prima e 119 poi. E’ molto probabile che i prezzi raggiungano questi livelli senza particolari difficoltà. Sono possibili dei rimbalzi tecnici nell’intraday, ma tra 120 e 120.50 i venditori dovrebbero alzare delle vere e proprie barricate. Il cambio euro/sterlina si è allontanato dai bottom di periodo di 0.83 e ora è vicino a 0.84. La contemporanea debolezza dell’euro non dovrebbe però consentire al cambio di spingersi eccessivamente al di là di 0.84. Possibile target di breve periodo (a 6-10 giorni) tra 0.8350 e 0.8450.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>