Buoni Fruttiferi Postali RisparmiNuovi

di Fabrizio Martini Commenta

BFP RisparmiNuovi è una nuova categoria di buono fruttifero postale sottoscrivibile dal 1' giugno 2013.

500_poste_italiane

Poste Italiane ha introdotto dal 10 giugno 2013 dei nuovi buoni fruttiferi postali. In particolare sono state introdotti ben tredici nuove serie di Buoni Fruttiferi Postali. Tutti potranno quindi usufruire recandosi agli uffici postali di questa nuova forma di investimento postale per far fruttare i propri risparmi. Poste Italiane ha introdotto le categorie di buoni fruttiferi postali “P57”, “L01”, “R04”, “E13”, “S18”, “T21”, “M84”, “J37”, “D42”, “Z23”, “C05”, “G02” e “F04”. Queste nuove categorie hanno sostituito delle vecchie categorie che dal 10 giugno in poi non sono più sottoscrivibili. Le categorie ormai fuori corso, ma che produrranno ancora per coloro che li hanno acquistati, gli effetti stabiliti da contratto sono la “R03”, “E12”, “S17”, “T20”, “M83”, “J36”, “D41”, “Z22”, “C04”, “G01” e “F03”.

Uno dei nuovi prodotti è il Buoni Fruttiferi Postali RisparmiNuovi, contrassegnato con il numero di serie L01, che gode di alcuni criteri di sottoscrizione. Il  BFP RisparmiNuovi è sottoscrivibile e quindi disponibile al collocamento dalla data del 10 giugno 2013 ed è dedicato solo ad una particolare categoria di risparmiatori. In particolare è rivolto esclusivamente a tutti quei risparmiatori che preferiscono investire la propria liquidità disponibile in un buono fruttifero postale che assicura un buon rendimento con una durata di vita del titolo non lunga. La durata massima è infatti triennale.

Il Buono Fruttifero Postale RisparmiNuovi matura la cedola di interesse ogni anno e riconosce un rendimento superiore rispetto a tutti gli altri titoli di pari durata. Il rendimento viene corrisposto al momento della scadenza del titolo.

Il BFP RisparmiNuovi ha il vantaggio di poter essere rimborsato anticipatamente in qualsiasi momento della sua vita. L’investitore ha diritto così alla restituzione del capitale che ha investito sul titolo e una volta passati 12 mesi dal momento della sottoscrizione, Poste Italiane garantisce il riconoscimento degli interessi fissi maturati al momento della scadenza annuale che corrisponde alla scadenza annuale immediatamente precedente.

Il titolo postale  riconosce alla fine del primo e del secondo anno un tasso nominale lordo pari al 1,00%, e al momento della scadenza del scadenza del terzo anno un premio del 5% lordo calcolato sul valore nominale investito. Il tasso di rendimento interno lordo a scadenza è pari al 2,28%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>