Glossario Forex: la guida utile e completa per guadagnare senza rischi

di Verna Vito Commenta

Il glossario base, da tenere sempre a portata di mano, per navigare in tutta tranquillità nel vasto universo del forex.

Pubblichiamo ora una breve, ma interessante e completa, guida per non perdersi nell’enorme mercato del Forex (foreign exchange market).

Grazie a questa guida, in continuo aggiornamento, e ai nostri esperti, avrete a disposizione alcuni dei migliori strumenti disponibili online per navigare in tutta tranquillità nel vasto mondo del Forex, così da poter guadagnare senz’alcun rischio per voi e per la vostrà tranquillità finanziaria.

GLOSSARIO BASE PER SPECULARE NEL FOREX


Valuta di base: valuta principale sulla quale vengono effettuate le negoziazioni. Se, per esempio, stiamo negoziando in EUR/USD, l’euro sarà la valuta di base, mentre il dollaro quella di negoziazione

Prezzo di acquisto: quello fissato dal mercato al di sotto del quale non si può acquistare una coppia di valute

Prezzo di vendita: prezzo massimo al quale si possono vendere le proprie coppie di valute

Leva: uno degli strumenti finanziari fondamentali. Grazie alla leva, ovverosia un prestito a condizioni agevolate che il trader ottiene dal broker, il trader può arrivare a scambiare fino a 200 volte tanto il proprio capitale. Ciò significa che, avendo il trader disponibili soltanto 100 dollari, applicando la giusta levi egli potrà arrivare ad acquistare sino a 10.000 coppie della valuta EUR/USD

Trader: la persona, sia esso un professionista o uno speculatore occasionale, che fa della compravendita di strumenti finanziari la sua principale attività

Broker: l’intermediario finanziario che, per conto del trader, ricerca ed acquista il prodotto con il miglior rapporto qualità-prezzo all’interno del mercato di riferimento.

Lotto: l’unità minima standard per le contrattazioni corrispondente a 100.000 unità di valute. Sono previsti, inoltre, mini-lotti (10.000 unità) e micro-lotti (1.000 unità)

Posizione aperta: posizione che può ancora generare utili o perdite. Si contrappone alla Posizione chiusa.

Pip: la più piccola variazione di prezzo che una coppia di valute può subire. Un pip è corrispondente ad un punto base (0,0001). Proprio per questo i valori delle coppie di valute sono sempre espressi con quattro cifre decimali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>