Cambio euro dollaro 29 agosto 2011

di Stefania Russo Commenta

Stamane il dollaro mostra una certa debolezza nei confronti delle principali valute di riferimento sulla scia delle previsioni di una parte consistente di analisti...

Stamane il dollaro mostra una certa debolezza nei confronti delle principali valute di riferimento sulla scia delle previsioni di una parte consistente di analisti, secondo cui a breve la Federal Reserve ricorrerà ad ulteriori misure di stimolo monetario per fronteggiare l’incertezza relativa alle prospettive di crescita dell’economia.

La convinzione degli analisti deriva dalle parole pronunciate lo scorso venerdì dal presidente della Banca centrale europea Ben Bernanke, il quale ha fatto sapere che la Fed estenderà da uno a due giorni la durata dell’incontro avente ad oggetto la discussione delle diverse opzioni possibili sul fronte della politica monetaria.


[SCOPRI COME INVESTIRE IN BORSA]

Una consistente parte di analisti, tuttavia, non ha dubbi. Il netto rallentamento della crescita economica, l’instabilità dei mercati finanziari e l’incertezza sulle prospettive di crescita porteranno l’istituto centrale ad attuare un’altra serie di quantitative easing.

Intorno alle otto di questa mattina il cambio euro dollaro tratta a 1,4536, il cambio euro sterlina a 0,887, il cambio euro franco svizzero a 1,1749, il cambio euro yen a 111,46, il cambio euro dollaro australiano a 1,3687 e il cambio euro dollaro canadese a 1,422.

Foto@GettyImages

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>