Forex euro a 1,3640 dollari ai massimi da 14 mesi

di ND82 Commenta

In attesa della pubblicazione dei dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti, in programma questo pomeriggio, sul forex il tasso ddi cambio euro/dollaro continua il suo spettacolare rally spingendosi fin sopra 1,36

In attesa della pubblicazione dei dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti, in programma questo pomeriggio, sul forex il tasso ddi cambio euro/dollaro continua il suo spettacolare rally spingendosi fin sopra 1,36. Il cambio ha aggiornato i nuovi massimi a 14 mesi a 1,3640. Il mese di gennaio si è chiuso con un apprezzamento del cambio del 3,1%. Bisogna ricordare che, sul finire di luglio 2012, il cambio euro/dollaro quotava in area 1,2040 e sembrava destinato a scendere fin sotto 1,20.

Oggi la situazione è completamente capovolta, complice le rassicurazioni sull’irreversibilità della moneta unica arrivate dal numero uno della Bce, Mario Draghi, e il miglioramento della crisi dei debiti sovrani europei grazie alle misure di consolidamento fiscale messe a punto dai paesi membri dell’area euro più deboli. Inoltre, negli ultimi mesi è aumentato sempre più l’appetito per il rischio che ha spinto gli investitori a comprare asset più rischiosi.

FOREX: EURO/DOLLARO A 1,35 NEL 2013 SECONDO CREDIT SUISSE

Un’altra motivazione legata al forte apprezzamento dell’euro sul forex è legata alla cosiddetta “guerra delle valute”. Le banche centrali di Giappone, Stati Uniti e Regno Unito hanno la possibilità di mettere a punto politiche di svalutazione competitiva delle monete nazionali per sostenere le proprie economie, attraverso l’iniezione di enormi flussi di liquidità nel sistema e mantenendo i tassi vicini allo zero.

FOREX: EURO/DOLLARO PUO’ SALIRE FINO A 1,40 NEL 2013?

La Bce non ha queste “armi valutarie” se non lo scudo anti-spread, che però è finito in soffitta da quando la situazione finanziaria in Europa si è normalizzata nel corso degli ultimi mesi. Gli analisti ritengono che ormai l’euro sia destinato a raggiungere 1,38 prima e 1,40 poi sul dollaro nelle prossime settimane, ma a medio-lungo termine gli strategist sono convinti che il cambio tornerà sotto 1,30.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>