Previsioni cambio Euro/Dollaro 27 giugno 2012

di ND82 Commenta

Il cambio euro/dollaro ha raggiunto l’area di supporto giornaliera di 1,2440, toccando il minimo più basso degli ultimi quindici giorni. Da questi livelli, però, c’è stata una buona reazione dei compratori...

Cresce l’attesa per il Consiglio europeo in programma il 28 e 29 giugno. I leader europei saranno chiamati a dare risposte importanti ai mercati, che si aspettano soluzioni concrete e da attuare in tempi rapidi per mettere al riparo la moneta unica dagli attacchi speculativi, ma anche gli stati sovrani più in difficoltà (Italia e Spagna) per evitare un boom degli spread e un pericoloso contagio al resto d’Europa. Ieri il tasso di cambio euro/dollaro ha sofferto il clima di incertezza scendendo nuovamente sotto 1,25.

Il cambio euro/dollaro ha raggiunto l’area di supporto giornaliera di 1,2440, toccando il minimo più basso degli ultimi quindici giorni. Da questi livelli, però, c’è stata una buona reazione dei compratori che hanno esercitato una pressione al rialzo tale da riportare le quotazioni in area 1,25. A questo punto, volendo ipotizzare un rimbalzo tecnico per le borse dopo alcuni giorni non particolarmente semplici, non va escluso che euro/dollaro possa andare a testare nuovamente le resistenze di brevissimo periodo.

CIPRO CHIEDE AIUTO ALLA UE

Ciò vuol dire che il cambio potrebbe andare a testare la consistenza dell’azione dei venditori in area 1,2520-30 prima e 1,2550 poi. Al momento sembra difficile ipotizzare un breakout esplosivo di quest’area di prezzo e un approfondimento rialzista fino a 1,26 – 1,2650. Tuttavia, il dollaro americano non sembra molto tonico in qquesta fase, complice i continui dati macroeconomici sotto le attese.

FED TAGLIA STIME DI CRESCITA 2012-2014

Ieri è stata la volta dell’indice di fiducia dei consumatori, risultato in calo e sotto le stime degli analisti, che denota un quadro di rallentamento economico in atto anche negli Stati Uniti e che potrebbe ben presto portare la FED ad essere nuovamente più aggressiva in tema di politica monetaria. Da un punto di vista dei market mover, oggi è attesa anche un’importante asta di BOT semestrali per 9 miliardi di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>