Valute mercato Forex

di Francesco Di Cataldo 1

Ogni valuta viene identificata con un codice di tre lettere, per facilitare sia gli scambi che il lavoro dei broker..

Ma come funziona il Forex? Ogni valuta viene identificata con un codice di tre lettere, per facilitare sia gli scambi che il lavoro dei broker.

Le valute più comuni sono Usd (dollari), Eur (euro), Gbp (pounds inglese), Chf (franco svizzero) Jpy (yen giapponese), Aud (dollaro australiano), Cad (dollaro canadese). Il funzionamento e l’andamento dei prezzi è mlto semplice.



Le divise estere sono quotate in accoppiamento alle altre valute. Si chiama valuta base, la prima valuta; mentre la seconda viene chiamata quote. I prezzi sono quotati in Pips, percentuale in punti, che sta a significare in parole povere la quarta decimale parte. Le valute vengono scambiate in piccole unità; per esempio il dollaro americano è scambiato in 4 unità a 4 decimali, e queste piccole unità vengono denominate Pip. Esse hanno anche diverso “size di pips”.

Per esempio il dollaro americano è espresso in pips di 0,0001, lo yen giapponese, invece, din pips di 0,01, e questo fa capire benissimo che il valore di un pip viene assegnato a seconda della misura del lotto e della valuta accoppiata.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>