Condanna Google

di Millocca Manuel Commenta

Google in questi tempi se la sta cavando piuttosto male sul fronte Giudiziario infatti nel giro di pochi mesi è stata denunciata 2 volte...

Google in questi tempi se la sta cavando piuttosto male sul fronte Giudiziario infatti nel giro di pochi mesi è stata denunciata 2 volte.

La prima denuncia che l’azienda Americana ha avuto è stata redatta da una società onlus Italiana (ViviDown),il reato contestato dalla associazione è un reato di diffamazione e violazione della privacy a discapito di un bambino con la sindrome di down.
Il processo che si è svolto ieri ha condannato a sei mesi di reclusione David Carl Drummond , George De Los Reyes.
E’ stato assolto dalla condanna Arvind Desikan che era stato accusato di diffamazione



L’altra denuncia è stata effettuata da Foundem, ejustice.fr, e Microsoft’s Ciao, secondo tali aziende Google avrebbe fatto si che le pagine delle aziende non venissero individuate nelle prime pagine, e hanno denunciato Google per il reato di concorrenza sleale.

Secondo i dirigenti di Google l’azienda ha operato nel rispetto del diritto europeo e hanno utilizzato i principi stabiliti dal codice europeo per la concorrenza, altre persone all’interno della società Americana pensano che alla base di queste denunce ci sia Microsoft che è propietaria del Sito Ciao(acquisito nel 2008 da Microsoft) e del motore di ricerca Foundem(siccome fa parte del consiglio di amministrazione).

Le aziende sostengono che gli algoritmi di Google abbiano fatto si che i loro siti vengano messi in fondo ai risultati delle ricerche e non ad inizio pagina come dorrebbero essere, infatti le società in questione hanno paura che Google riesca ad impadronirsi del mercato Europeo dei Motori di ricerca, utilizzando il metodo di concorrenza sleale.
La società inglese Foundem aveva risolto i problemi con google nel 2009 ma ha inviato lo stesso la denuncia contro google alla commissione europea..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>