Come investire in oro in tempi di crisi

di ND82 Commenta

Uno dei misteri della crisi economico-finanziaria attuale è perché l’oro non riesce più a salire, anzi il prezioso metallo giallo tende soprattutto a scendere

Uno dei misteri della crisi economico-finanziaria attuale è perché l’oro non riesce più a salire, anzi il prezioso metallo giallo tende soprattutto a scendere. Con tutta probabilità l’oro ha raggiunto il punto di massimo storico compatibile con il grado di incertezza attuale, con le mosse delle banche centrali e con i livelli dei tassi di interesse. A luglio c’è stato un leggero calo delle quotazioni, ma dai massimi storici di settembre 2011, toccati a 1.920 dollari l’oncia, la discesa è stata importante.

A magggio scorso i prezzi sono scesi fin sotto 1.530 dollari, che equivale a una perdita di oltre il 25% dai top assoluti. Attualmente l’oro si muove tra 1.580 e 1.600 dollari, mostrando scarsa direzionalità. I movimenti migliori verso l’alto arrivano dopo qualche dato americano negativo, che fa aumentare la speculazione in vista di un possibile piano di quantitative easing della Federal Reserve. Tuttavia, quando Bernanke fa intendere che non è allo studio alcun QE3, l’oro crolla spesso in modo violento.

Molti analisti finanziari, però, credono ancora nel prezioso metallo. Ci sono alcuni guru del settore che ritengono sia possibile nuovamente l’acquisizione dello status di “bene rifugio” in tempi di crisi. Ad esempio, secondo Neil Meader di Thompson Reuters GFMS, la quotazione dell’oro potrebbe superare quota 2.000 dollari l’oncia già entro fine anno a causa di possibili nuove pressioni inflazionistiche e per i problemi legati alla crisi dell’euro. Difficile dire se la previsione potrà o meno avverarsi.

Ad ogni modo tenere una piccola quota di oro nel proprio portafoglio per aumentare la diversificazione non sembra affatto una cattiva idea. Esistono diversi modi per investire in oro: monete, lingotti, futures, derivati, Etf, Etc, certificates, depositi e conti, covered warrant. A Piazza Affari l’Etf più scambiato è l’Etfs Gold, mentre tra gli Etc troviamo il Lyxor Gold che replica l’andamento di 1/10 di oncia troy di oro. E’ possibile anche acquistare oro “fisico” e conservarlo in un caveau, come proposto da Banca Etruria, oppure aprire Conto in Oro (sempre proposto dalla banca toscana), dove l’unità di misura è espressa in once d’oro finanziario (1 oncia = 31,1 gr.).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>