Consigli per investire nel 2013 da Morgan Stanley

di Stefania Russo Commenta

Gli analisti di Morgan Stanley ritengono che nel corso del 2013 i mercati azionari, compresi quelli europei, metteranno a segno...

Gli analisti di Morgan Stanley ritengono che nel corso del 2013 i mercati azionari, compresi quelli europei, metteranno a segno una crescita a doppia cifra grazie all’inizio della ripresa economica, all’aumento dei profitti e al ritorno della fiducia da parte degli investitori.

Nel fornire le loro previsioni sull’andamento dei mercati azionari, gli esperti della banca d’affari USA hanno anche fornito alcuni consigli di investimento per il prossimo anno.


Nel 2013, in particolare, a loro avviso bisognerebbe dare più spazio all’interno del proprio portafoglio alle azioni piuttosto che ai titoli di Stato e alle commodity. Questo soprattutto a fronte di una stima di crescita dell’utile per azione del 5% nel 2013 e del 9% nel 2014. Nello scegliere le azioni su cui investire, inoltre, bisogna prediligere l’azionariato europeo, che presenta maggiori prospettive di crescita rispetto a quello americano.

Sul fronte dei settori azionari su cui investire, invece, bisogna prediligere il settore dell’auto e quello farmaceutico, dove i titoli preferiti sono Bmw, Vw, Novartis, Roche e Sanofi. Sono inoltre da prediligere le società che realizzano una quota elevata di vendite sui mercati esteri, soprattutto quelle molto esposte verso i mercati emergenti. Al contrario, è bene ridurre il peso di azioni facenti parte del settore delle telecomunicazioni e delle utility.

Infine, secondo gli esperti di Morgan Stanley, una strategia di investimento vincente per il 2013 potrebbe essere quella che punta a metalli e miniere. In particolare, l’indice MSCI Europe Metals&Mining, che dal dicembre 2010 ha perso il 36% del suo valore, nel 2013 secondo le previsioni metterà a segno un deciso recupero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>