Investire in base all’andamento dell’euro

di Stefania Russo Commenta

Le prospettive sul destino dell'euro influenzano non poco le scelte degli investitori. Al riguardo, in particolare, CorrierEconomia...

Le prospettive sul destino dell’euro influenzano non poco le scelte degli investitori. Al riguardo, in particolare, CorrierEconomia ha fornito tre portafogli tipo costruiti dagli esperti di Advise Only che corrispondono a tre diverse opzioni formulate sulla base di altrettanti scenari.

La prima soluzione è pensata per i più ottimisti, ovvero per chi scommette sulla salvezza dell’euro. Questa formula è quella che, rispetto alle altre due, ha consentito di realizzare un maggiore rendimento durante lo scorso anno.


In particolare, il portafoglio cosiddetto “euro salvezza” prevede un peso del 20% per i BTP Inflation Link con scadenza 15 settembre 2016; un peso del 20% per i BTP con scadenza novembre 2017; una quota del 10% in titoli di Stato portoghesi con scadenza 15 ottobre 2015; una quota del 15% in BTP Italia con scadenza ottobre 2016; una quota del 10% nello SPDR S&P Euro Dividend Aristocrats ETF; una quota del 15% nel Lyxor ETF Stoxx Europe 600 Banks; una quota del 10% nel Lyxor ETF Euro Stoxx 50.

Per gli indecisi, ovvero per chi non sa ancora se scommettere contro o a favore dell’euro, è stato predisposto il portafoglio cosiddetto “euro incertezza” così composto: 10% BTP Inflation Link con scadenza 15 settembre 2016; 10% BTP con scadenza novembre 2017; 10% Lyxor ETF MSCI World; 10% Lyxor ETF Stoxx Food and Beverage; 30% Lyxor ETF EUMTS AAA Macroweight Gov Bond; 7,5% titoli di Stato norvegesi con scadenza 15 maggio 2013; 7,5% titoli di Stato canadesi con scadenza 01 novembre 2013; 7,5% titoli di Stato australiani con scadenza maggio 2013; 7,5% SPDR S&P Euro Dividend Aristocrars ETF.

Per i pessimisti, invece, è stato predisposto il portafoglio “euro tsunami”, meno rischioso ma al contempo anche meno redditizio. In tal caso la composizione è la seguente: 16% titoli di Stato norvegesi con scadenza 15 maggio 2013; 16% titoli di Stato svedesi con scadenza 05 maggio 2014; 16% titoli di Stato canadesi con scadenza 01 novembre 2013; 16% titoli di Stato australiani con scadenza maggio 2013; 16% titoli di Stato americani con scadenza 30 novembre 2013; 10% Lyxor ETF DJ Global Titans 50; 5% ETF Ishares JP Morgan $ Bond Emergenti; 5% ETF sull’oro fisico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>