Obbligazioni e azioni ad alto dividendo

di Stefania Russo Commenta

In questo periodo gli investitori si trovano a dover scegliere se optare per cedole sicure ma a basso rendimento (corporate bond o obbligazioni societarie) oppure..

In questo periodo gli investitori si trovano a dover scegliere se optare per cedole sicure ma a basso rendimento (corporate bond o obbligazioni societarie) oppure decidere di puntare a dividendi elevati ma al tempo stesso più rischiosi (azioni). Secondo gli analisti entrambe queste alternative dovrebbero essere incluse nel proprio portafoglio finanziario, al fine di diversificarlo nella giusta maniera, visto che in entrambi i casi sono presenti vantaggi e svantaggi.

Ma andiamo ad esaminare nel dettaglio quali sono le migliori occasioni che si presentano in Italia. Sul fronte dei prestiti societari vanno segnalati senza dubbio i bancari, dove in cima alla lista compare l’obbligazione con scadenza febbraio 2015 di Banca Monte dei Paschi di Siena che offre una cedola del 3,40%


Immediatamente dopo si colloca l’obbligazione con analoga durata quinquennale di Banco Popolare che offre una cedola ancora più elevata, del 4,38%, perchè appartiene ad una categoria più rischiosa denominata upper tier 2. Nella categoria senior, invece, troviamo il titolo Mediobanca con una cedola del 4,18%. Rendimenti ancor più elevati rispetto a quelli del settore bancario possono essere ritrovati in settori diversi, come quello industriale, delle telcomunicazioni e delle utilities.

Tra i titoli che offrono un potenziale interesse per gli investitori c’è senza dubbio l’emissione Telecom Italia, con scadenza marzo 2016 e un rendimento del 3,45%, e quella Lottomatica con scadenza dicembre 2016 e rendimento 4,21%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>