Trimestrale Poltrona Frau gennaio marzo 2011

di Stefania Russo Commenta

A Piazza Affari la quotazione Poltrona Frau cede oltre tre punti percentuali sulla scia dei risultati trimestrali piuttosto deludenti comunicati stamani...

A Piazza Affari la quotazione Poltrona Frau cede oltre tre punti percentuali sulla scia dei risultati trimestrali piuttosto deludenti comunicati stamani.

Nel corso dei primi tre mesi dell’anno, infatti, Poltrona Frau ha registrato ricavi in calo del 10,5% a 57,8 milioni di euro, una flessione ricondotta al calo del 40% del segmento contract e che deriva principalmente dal confronto con un primo trimestre 2010 sorprendente per via di un cospicuo flusso di denaro concentratori nei primi tre mesi del 2010 e derivante in parte da commesse relative al 2009.


Nel periodo in esame il risultato operativo è calato a 1,14 milioni di euro dai 2,11 milioni del primo trimestre 2010, mentre i ricavi hanno registrato una contrazione a 57,8 milioni dai precedenti 64,6 milioni. L’Ebitda è sceso a 2,87 milioni dai 3,61 milioni dei primi tre mesi del 2010. E’ invece migliorato l’indebitamento finanziario netto al 31 marzo 2011, che è passato a 100.4 milioni dai 9 milioni del 31 dicembre 2010 e dai 116,9 milioni del 31 marzo 2010.

Nella nota mediante la quale sono stati comunicati i risultati realizzati nel corso dei primi tre mesi dell’anno, viene anche specificato che nel periodo in esame è stata registrata una crescita significativa sul mercato asiatico e su quello americano soprattutto per quanto riguarda il segmento residenziale.

La trimestrale deludente, come già anticipato, ha causato un forte ribasso del titolo in Borsa, che si è qualificato come uno dei peggiori del listino, dopo il rialzo registrato nei giorni scorsi a seguito dell’annuncio dell’accordo tra Poltrona Frau e Haworth.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>