Atlantia emette bond retail da 750 milioni a fine 2012

di Stefania Russo Commenta

Nel periodo compreso tra il 19 novembre e il 7 dicembre 2012, gli investitori retail potranno acquistare obbligazioni Atlantia..

Nel periodo compreso tra il 19 novembre e il 7 dicembre 2012, gli investitori retail potranno acquistare obbligazioni Atlantia con scadenza 2018 per un ammontare non inferiore a 2.000 euro.

La società attiva nel settore delle infrastrutture ha infatti ufficializzato nel corso delle ultime ore l’emissione di un prestito obbligazionario per un ammontare complessivo pari a 750 milioni di euro.


Sia l’ammontare dell’offerta che il periodo di collocamento dei titoli potranno subire delle variazioni qualora dovessero verificarsi determinate condizioni previste nel prospetto informativo. In particolare, l’ammontare del prestito potrà essere aumentato fino ad un massimo di 1,5 miliardi di euro, mentre il periodo di collocamento potrà essere sia ridotto che incrementato.

Ciascuna obbligazione avrà un valore nominale di 1.000 euro e offrirà un rendimento determinato mediante la somma al tasso mid swap a sei anni, rilevato il terzo giorno lavorativo antecedente alla data di godimento delle obbligazioni a tasso fisso, di un ulteriore margine di rendimento non inferiore a 260 punti base che sarà definito al termine del periodo d’offerta.

Le risorse reperite mediante tale emissione verranno utilizzate per il finanziamento di attività di gestione operativa generale del gruppo, in particolare si prevede che verranno destinate in tutte o in parte ad Autostrade per l’Italia al fine di consentirle di soddisfare le proprie esigenze finanziarie e di realizzare investimenti futuri, tuttavia non si esclude che tali risorse, o parte di esse, vengano utilizzate per ridurre l’indebitamento della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>