Piano industriale Pirelli 2011-2013

di Stefania Russo Commenta

Il nuovo piano industriale 2011-2013 di Pirelli prevede una crescita media annua dei ricavi dell'8% e un aumento della redditività..

Il nuovo piano industriale 2011-2013 di Pirelli prevede una crescita media annua dei ricavi dell’8% e un aumento della redditività (Ebit margin) compreso tra il 10,5% e l’11,5%, un obiettivo che si prevede di riuscire a raggiungere soprattutto grazie all’ottima performance del segmento Premium, che presenta un ritmo di crescita superiore a quello di mercato.


Nel nuovo piano industriale, tuttavia, non mancano gli investimenti. Pirelli, infatti, ha fatto sapere che il piano include la costruzione di un nuovo stabilimento Pirelli in Messico, in cui nei prossimi due anni verranno investiti 210 milioni di dollari. Questo stabilimento, in particolare, sarà destinato alla realizzazione di pneumatici High-performance e Ultra High-Performance per auto e veicoli commerciali leggeri.


Il nuovo stabilimento in Messico, che si aggiunge agli altri sette stabilimenti Pirelli presenti in America Latina, inizierà ad essere operativo dal 2012 e si prevede avrà una capacità produttiva di 5 milioni di pezzi nel 2015.

Il piano industriale, inoltre, prevede il raggiungimento della piena operatività del polo tecnologico di Settimo Torinese, che nasce dall’integrazione dei due stabilimenti già presenti a Settimo Torinese. Secondo le previsioni la capacità produttiva a regime del nuovo polo dovrebbe riuscire a superare i 3,5 milioni di pneumatici l’anno. Nessun investimento, invece, è stato programmato per l’India.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>