Wind pronta ad acquisire Tiscali

di Alessandro Mancuso Commenta

che ci sia spazio per il consolidamento sul mercato italiano, restando vigili per cogliere ogni nuova opportunità. L'AD mette in evidenza che gli azionisti sostengono l'azienda ma in

L’Amministratore delegato di Wind, Osama Bessada, ha affermato di ritenere che ci sia spazio per il consolidamento sul mercato italiano, restando vigili per cogliere ogni nuova opportunità. L’AD mette in evidenza che gli azionisti sostengono l’azienda ma in prospettiva mirano ad investire sul mercato italiano, non importa se si tratta di frequenze oppure acquisizioni.

Siccome si ha la disponibilità di un budget proveniente da Wimpelcom, gruppo finanziariamente solido, ecco spiegati i motivi per i quali l’azienda è pronta ad investire in Italia.


Si è fatto il nome di H3G Italia, di un interessamento per un acquisizione, ma per adesso l’AD riferisce di non avere e di non voler dare informazioni al riguardo.

L’azienda della quale si vocifera insistentemente è Tiscali, insieme alla quale si potrebbero costituire sinergie importanti.

Per adesso però gli analisti giudicano l’asset di Tiscali non molto interessante, anzi giudicano ogni movimento al rialzo del titolo un movimento speculativo che può nascondere però una buona opportunità di vendita.

D’altronde Tiscali ha riportato risultati del primo trimestre 2011 inferiori alle attese: i ricavi sono 69 milioni di euro nel primo trimestre 2011, +1% rispetto allo stesso periodo del 2010, l’Ebitda è calato del 22% a 11,2 milioni ed i clienti sono ancora in calo, 5% rispetto lo scorso anno a 541mila clienti, e con debito di 196 milioni di euro.

Sicuramente con tali numeri i dubbi sulla riuscita del suo processo di ristrutturazione sono molti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>