Finmeccanica possibili ritardi nelle commesse per accuse di corruzione

di Stefania Russo Commenta

A Piazza Affari nel corso della seduta odierna il titolo Finmeccanica viaggia in territorio negativo segnando in tarda...

A Piazza Affari nel corso della seduta odierna il titolo Finmeccanica viaggia in territorio negativo segnando in tarda mattinata una flessione di circa due punti percentuali.

Ad influire negativamente sul titolo sono soprattutto le indiscrezioni che parlano di possibili ulteriori ritardi in alcune commesse dovuti allo scandalo sulle presunte tangenti per la fornitura di 197 elicotteri all’esercito indiano nell’ambito di una commessa alla quale partecipava anche AugustaWestland, controllata di Finmeccanica.


La francese Eurocopter e la russa Kamov sono infatti in lizza per un contratto del valore di 550 milioni di dollari ritenuto vitale per i soldati indiani che operano nelle zone di alta quota.

Entrambe le società sperano di soddisfare l’accordo quest’anno dopo i continui ritardi dovuti alle accuse di corruzione, tuttavia secondo la stampa indiana l’esercito avrebbe chiesto di avviare nuove indagini sulle accuse che vedrebbero coinvolto l’ex capo di stato maggiore dell’Aeronautica militare, SP Tyagi, circostanza che potrebbe causare nuovi ritardi. L’appalto, ricordiamo, era stato assegnato a Eurocopter nel 2007.

A risollevare l’andamento del titolo non sono servite neanche le indiscrezioni di stampa circolate nel corso delle ultime ore secondo cui Giampiero Massolo, oggi capo del dipartimento informazioni per la sicurezza, il prossimo 15 aprile potrebbe essere nominato presidente della società. Sebbene abbia poca esperienza nel settore della difesa, Massolo è considerato comunque una figura di garanzia dagli analisti di Intermonte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>