Giudizio analisti titolo Interpump

di Stefania Russo Commenta

A fronte delle previsioni Interpump per l'esercizio 2012, la maggior parte degli analisti delle principale banche...

A fronte delle previsioni Interpump per l’esercizio 2012, la maggior parte degli analisti delle principali banche d’affari ha sul titolo un giudizio positivo. Del resto le strategie di crescita adottate dal management del gruppo sono molto apprezzate dagli operatori, anche se non bisogna sottovalutare i rischi derivanti dalla contesto di congiuntura economica per via della sovraesposizione della società ai mercati maturi.

MIGLIORI DIVIDEND YIELD 2013

In particolare, consigliano di fatto l’acquisto delle azioni Interpump fissando rating “buy” sul titolo gli esperti di Banca Imi e Kepler, che in entrambi i casi sottolineando le ampie potenzialità di crescita dell’azienda, soprattutto sui nuovi mercati, circostanza che insieme alla struttura dei costi flessibile la rende capace di incrementare la sua redditività anche in un contesto macroeconomico piuttosto difficile.

AZIONI ITALIANE PREFERITE DA CITIGROUP

Gli analisti di Exane hanno invece rating “outperform”, inoltre di recente hanno rivisto al rialzo le loro previsioni sul biennio 2012-2013 a fronte dell’andamento positivo dei principali comparti e delle attese in merito a nuove acquisizioni.

Rating “hold” è invece espresso da Banca Akros ed Equita, secondo cui gli attuali prezzi incorporano già le prospettive di crescita del gruppo per il 2012, inoltre preferiscono rimanere cauti a fronte del perdurare del difficile contesto macroeconomico. Sostanzialmente per le stesse motivazioni, gli analisti di Intermonte preferiscono esprimere una valutazione improntata alla cautela, mantenendo sul titolo Interpump rating “neutral”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>