Previsioni Danieli & C. esercizio 2012-2013

di Stefania Russo Commenta

Danieli & C. prevede di riuscire a realizzare al termine dell'esercizio 2012/2013 un fatturato compreso tra 2,9 e 3,1 miliardi di euro...

Danieli & C. prevede di riuscire a realizzare al termine dell’esercizio 2012/2013 un fatturato compreso tra 2,9 e 3,1 miliardi di euro, un ebitda compreso tra 300 e 350 milioni di euro e un backlog compreso tra 3,1 e 3,3 miliardi di euro.

Sia le stime del fatturato che quelle dell’ebitda sono in linea con i risultati realizzati nel precedente esercizio, mentre per il backlog le previsioni sono leggermente inferiori rispetto al dato relativo all’esercizio 2011/2012.


Del resto, come ricordano gli esperti, Danieli & C. è sempre stata molto cauta nel fornire le sue previsioni, non è un caso quindi che la maggior parte delle volte le abbia ampiamente battute. A confermare ulteriormente il tutto sono le stime degli esperti, che si collocano nella parte alta del range fissato dalla società.

Gli esperti di Mediobanca, che hanno ribadito sul titolo rating “outperform” e target price a 22,7 euro, stimano infatti ricavi a 3.164 milioni di euro, un ebitda a 357 milioni e un portafoglio ordini a 3.153 milioni di euro.

A Piazza Affari stamane il titolo segna un rialzo di oltre due punti percentuali a 21,38 euro. Ad influire positivamente sull’andamento del titolo è stato soprattutto l’annuncio della firma di un contratto in Etiopia per la realizzazione di un’acciaieria del valore di 790 milioni di dollari. A seguito di tale annuncio, Equita ha ribadito sul titolo rating “buy” e target price a 28,8 euro, confermando inoltre Danieli nella focus list del suo portafoglio raccomandato. Secondo gli esperti, infatti, il contratto aumenta in modo considerevole la visibilità sulla stima di nuovi ordini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>