Rating bond Enel 2012-2018

di Stefania Russo Commenta

Con una settimana di anticipo rispetto a quella che era stata inizialmente indicata come la data di chiusura del collocamento...

A cinque giorni da quella che era stata inizialmente indicata come la data di chiusura del collocamento delle obbligazioni Enel a sei anni a tasso fisso e variabile, il colosso energetico italiano non solo ha chiuso già da una settimana il collocamento ma ha anche già indicato il rendimento definitivo dei titoli offerti e la raccomandazione fissata dalle agenzie di rating su sua esplicita richiesta.

Enel ha infatti comunicato che alle emissioni obbligazionarie retail a tasso fisso (ENEL TF 2012-2018) e a tasso variabile (ENEL TV 2012-2018) è stato assegnato rating “A-” da Standard & Poor’s e Fitch, mentre Moody’s ha espresso rating “A3”.

RENDIMENTO DEFINITIVO OBBLIGAZIONI ENEL 2012

Enel, ricordiamo, è riuscita a collocare in una sola settimana obbligazioni per un ammontare pari a 3 miliardi di euro, ammontare alzato rispetto agli 1,5 miliardi di euro inizialmente offerti. Dell’ammontare totale, le obbligazioni a tasso fisso sono state collocare per un ammontare pari a 2,5 miliardi, mentre quelle a tasso variabile hanno coperto i restanti 500 milioni.

TITOLO ENEL BOCCIATO DAGLI ANALISTI

Subito dopo la chiusura del collocamento e l’annuncio del rendimento definitivo delle obbligazioni, numerosi analisti hanno rivisto la loro raccomandazione sul titolo alla luce del peggioramento dei fondamentali nel mercato domestico dell’energia, rivedendo al contempo anche le stime Eps 2012 e quelle sul dividendo.

I downgrade continuano ancora oggi a pesare sull’andamento del titolo. A Piazza Affari, infatti, nel pomeriggio il titolo Enel viaggia in controtendenza rispetto ai principali indici azionari segnando una flessione dello 0,79% a 3,012 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>