Salini aumenta la sua quota in Impregilo

di Stefania Russo Commenta

Ieri in serata Salini Costruttori ha annunciato di aver provveduto, nel periodo compreso tra il 5 ottobre e il 20 dicembre 2011...

Ieri in serata Salini Costruttori ha annunciato di aver provveduto, nel periodo compreso tra il 5 ottobre e il 20 dicembre 2011, all’acquisto di 27,7 milioni di azioni Impregilo, portando così al 15% la sua attuale quota nella società attiva nel settore delle costruzioni.

A seguito di tale acquisto, dunque, il numero di azioni nelle mani di Salini si attesta a 60.430.000. Il costruttore ha affermato che l’acquisto delle nuove azioni è stato dettato dalla volontà di porre in essere un investimento strategico finalizzato alla creazione di un grande gruppo europeo capace di competere in ambito internazionale.

GAVIO OFFERTA ATLANTIA E FONDIARIA SAI PER CONTROLLO IMPREGILO

La notizia ha immediatamente riacceso l’appeal speculativo sul titolo, soprattutto alla luce della potenziale lotta tra Salini e Gavio per il controllo del gruppo. Nei giorni scorsi, ricordiamo, Argo Finanziaria, la holding della famiglia Gavio che detiene il 33% di Igli, società che a sua volta detiene il 30% di Impregilo, ha rivisto al rialzo, portandola a 3,6 euro per azione, la sua offerta rivolta alla famiglia Benetton e alla famiglia Ligresti per rilevare la quota del 66% da loro detenuta in Igli.

TUTTI I DIVIDENDI 2012 BORSA ITALIANA

Ora, invece, a seguito del suddetto acquisto, Salini risulta essere il primo socio di Impregilo, in considerazione del fatto che i soci del patto Igli detengono complessivamente il 29,9% di Impregilo. L’acquisto di Salini, inoltre, ha ulteriormente ridotto il peso del voto di Igli in sede di assemblea straordinaria, dove ogni delibera deve necessariamente essere approvata con il voto favorevole di 2/3.

A Piazza Affari il titolo Impregilo segna in mattinata un rialzo di circa mezzo punto percentuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>