Titolo Finmeccanica sospeso per eccesso di rialzo

di Stefania Russo Commenta

Nel corso della seduta odierna il titolo Finmeccanica è stato più volte sospeso per eccesso di rialzo. Continua dunque la performance...

Nel corso della seduta odierna il titolo Finmeccanica è stato più volte sospeso per eccesso di rialzo. Continua, dunque, la performance del titolo quotato a Piazza Affari, che dal livello minimo di 2,65 euro registrato lo scorso luglio ha guadagnato complessivamente 42 punti percentuali circa.

Ad influire positivamente sull’andamento del titolo è stata l’anticipazione pubblicata da Milano Finanza in merito ad una causa intentata dalla controllata Agusta Westland contro l’imprenditore canadese Chris Mazza.


A quest’ultimo, in particolare, è stato chiesto un risarcimento di 1,8 milioni di dollari per una faccenda relativa alla costituzione di una nuova società destinata alla commercializzazione di eliambulanze, un progetto che però non è mai andato in porto. La vicenda risale al 2008, quanto Agusta Westland era guidata da Giuseppe Orsi, attuale presidente e amministratore delegato di Finmeccanica.

Secondo gli analisti, tuttavia, le potenzialità di rialzo del titolo non sono ancora esaurite. Nonostante nel corso delle ultime quattro settimane abbia registrato un rialzo di circa 35 punti percentuali contro il guadagno di 23 punti percentuali dell’FTSE MIB, il titolo riuscirà a salire ulteriormente: il superamento della resistenza a 3,45/3,60 euro rende infatti più semplice la prosecuzione del rally verso la parte alta del range 2,5-4/4,40 euro. Tale scenario verrebbe compromesso solo nel caso in cui dovessero registrarsi indietreggiamenti al di sotto dei 3,1 euro.

A Piazza Affari nel primo pomeriggio il titolo segna un rialzo di oltre 14 punti percentuali a 3,858 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>