Andamento settore telecomunicazioni secondo Citigroup

di Stefania Russo Commenta

Secondo l'analisi degli analisti di Citigroup, nel corso della prima parte del 2012 il settore europeo delle telecomunicazioni...

Secondo gli analisti di Citigroup, nel corso della prima parte del 2012 il settore europeo delle telecomunicazioni registrerà solo un leggero miglioramento rispetto agli ultimi mesi del 2011, soprattutto grazie ad una lieve ripresa dei ricavi.

Gli esperti della banca USA hanno fornito le loro aspettative per ciascun titolo del comparto, precisando di aver tenuto conto nella loro valutazione del fatto che nel periodo compreso tra aprile e settembre il comporto dovrà scontare circa 25 miliardi di euro di dividendi, con un conseguente calo dei prezzi in media del 6% e una riduzione proporzionale dei multipli P/E.

MIGLIORI DIVIDEND YIELD 2012 SECONDO MEDIOBANCA

Per quanto riguarda le aspettative per Telecom Italia, in particolare, Citigroup prevede una leggera accelerazione a seguito della crescita dei ricavi da servizi di Tim Brasil e, seppur in misura inferiore, di Tim Italia. Più nel dettaglio, il broker prevede che nel corso del primo trimestre del 2012 i ricavi di Telecom Italia dovrebbero registrare un incremento del 3% a 7,289 miliardi di euro, rispetto ai 7,073 miliardi registrati nello stesso periodo del 2010. L’Ebitda dovrebbe salire del 2,2% a 3,03 miliardi di euro, l’Ebit dovrebbe crescere del 10,8% a 1,66 miliardi, mentre l’indebitamento di gruppo dovrebbe contrarsi dell’1,3% a 29,9 miliardi di euro.

MIGLIORI DIVIDEND YIELD 2013

Per quanto riguarda le altre aziende europee del settore delle telecomunicazioni, British Telecom dovrebbe distribuire un dividendo maggiore rispetto a quello dello scorso anno, andando quindi a rafforzare la sua credibilità, mentre da Telenet e Zon ci si attende risultati solidi. Telefonica rimane tra i titoli meno preferiti dal broker in quanto dovrebbe continuare a registrare una performance debole in Europa, mentre tra i preferiti figurano Deutsche Telekom, su cui il broker ha rating “buy” e target a 9,30 euro, e le azioni risparmio di Telecom Italia (rating “buy” e target price a 0,85 euro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>