Ipo General Motors tra 20 e 25 dollari

di Alessandro Bombardieri Commenta

Secondo le prime indiscrezioni le nuove azioni GM saranno collocate ad un prezzo basso.

General Motors si sta preparando per tornare ad essere quotata in borsa, e secondo le prime indiscrezioni le nuove azioni GM saranno collocate ad un prezzo basso, in modo da attirare gli investitori, infatti a quanto pare l’operazione sarà effettuata con uno split azionario.

Ed Whitacre, presidente di GM, ha annunciato che il prezzo dell’Ipo potrebbe essere tra 20 e 25 dollari per azione, senza rilasciare ulteriori informazioni.

Secondo Whitacre comunque sarà un’Ipo coronata dal successo. GM nell’offerta al mercato potrebbe vendere nell’America del Nord l’80% delle azioni ordinarie ed addirittura oltre il 90% delle azioni privilegiate, come è emerso da alcune fonti.

Sempre secondo queste fonti ben informate, il prezzo compreso tra 20 e 25 dollari, potrebbe essere abbastanza basso da attrarre i piccoli investitori, che addirittura potrebbero arrivare a coprire il 25% dell’offerta.

Neil Barofsky, ispettore generale per il programma del governo di assistenza alle società in difficoltà, ha condotto uno studio che evidenzia come prima di un frazionamento le azioni di GM avrebbero un valore di 133,78 dollari l’una, questo vuol dire che un prezzo di 20 dollari porterebbe ad un frazionamento con un rapporto di 7 a 1, in quella che se portata a termine, diventerà l’offerta pubblica di acquisto più grande della storia.

Il Governo degli States al momento della quotazione, dovrebbe cedere una parte dei 304 milioni di azioni ricevute con il salvataggio finanziario di GM nel 2009.

Come riportato dal Wall Street Journal, il prezzo dell’Ipo sarà comunque più basso di quello necessario Governo per recuperare del tutto quanto concesso a GM.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>