Domanda e rendimento CTZ e BTP€i asta 26 ottobre 2012

di Stefania Russo Commenta

I risultati dell'asta di CTZ e BTP€i del 26 ottobre 2012...

Nel corso dell’asta tenuta questa mattina il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha collocato CTZ (Certificati Zero Coupon) con decorrenza 28 settembre 2012 e scadenza 30 settembre 2014 (ISIN: IT0004853807) per un ammontare complessivo pari a 3 miliardi di euro, ossia l’importo massimo della forchetta prestabilita e che ricordiamo era compresa tra un minimo di 2 e un massimo di 3 miliardi di euro.

Il rendimento ha registrato un calo passando al 2,397% dal 2,532% registrato in occasione dell’asta di settembre, mentre è risultata piuttosto stabile la domanda, con un rapporto di copertura che si è attestato a che a 1,65.


Sempre questa mattina, inoltre, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha messo all’asta anche due diverse tranche di BTP€i (BTP indicizzati all’inflazione europea), collocate per un ammontare complessivo pari ad un miliardo di euro. Anche in questo caso si tratta dell’importo massimo della forchetta prestabilita e che ricordiamo era compresa tra un minimo di 500 milioni e un massimo di 1 miliardo di euro.

In particolare, per i titoli con scadenza 15 settembre 2021 (ISIN: IT0004604671) il rendimento è stato del 3,33%, mentre per quelli con scadenza 15 settembre 2026 il rendimento è stato del 3,75%.

Dopo la diffusione dei risultati dell’asta di oggi, l’attenzione si sposta sulle due ultime aste del mese, quella avente ad oggetto il collocamento di BOT semestrali (si veda “Dettagli asta BOT semestrali 29 ottobre 2012“) e quella riguardante BTP a 5 e 10 anni (si veda “Dettagli asta BOT a 5 e 10 anni 30 ottobre 2012“).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>