Previsioni sull’Oro fino al 4 Dicembre 2011

1
1633

L’oro sta mostrando un andamento molto positivo nelle ultime sedute. Lo scorso 21 novembre era avvenuto il breakout ribassista del supporto daily di 1680$ l’oncia – tra l’altro confermato in chiusura con minimo a 1666$/oz – che faceva presagire un approfondimento del ribasso fino a 1630$ l’oncia. Tuttavia, la seduta successiva è avvenuta una pronta reazione dei buyers, che ha portato alla formazione di una candela di inversione rialzista. Dopo una breve fase accumulativa di 2-3 sedute, i prezzi sono volati fino alla resistenza di 1710-1715$ l’oncia che è stata superata con discreta facilità.

L’intervento coordinato delle banche centrali per sostenere i mercati ha ulteriormente facilitato l’ascesa del prezioso metallo giallo, che ha approfittato della debolezza generalizzata del dollaro americano per allungare fino a sopra 1750$ l’oncia. La candela daily formatasi ieri è espressione di forza e nel breve periodo è probabile un ulteriore allungo fino a 1770-1775$ l’oncia. Tuttavia, i guadagni accumulati finora e gli sforzi per riportare in alto le quotazioni potrebbero generare un return move fino a 1730-1735$ l’oncia. Se questo supporto dovesse tenere senza particolari problemi, è probabile l’inizio di una nuova fase accumulativa.

Il prezzo obiettivo dovrebbe essere compreso tra 1750$ e 1770$ l’oncia per questa settimana, mentre nei prossimi giorni non è da escludere un balzo importante delle quotazioni fino ai top raggiunti lo scorso 8 novembre poco sopra 1802$ l’oncia. Tuttavia, come detto anche in precedenza, sarà fondamentale il mantenimento del supporto di 1735-1730$/oz, altrimenti l’eccessiva perdita di momentum e l’arrivo di nuovi speculatori ribassisti potrebbe creare i presupposti per un ritorno almeno in area 1700$ l’oncia.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui