Previsioni prezzo Oro dal 23 al 31 marzo 2012

di ND82 Commenta

Nella seduta di ieri il prezzo dell’oro spot è sceso sui minimi da oltre due mesi a 1628$ l’oncia, raggiungendo così una perdita mensile superiore al 3%

Nella seduta di ieri il prezzo dell’oro spot è sceso sui minimi da oltre due mesi a 1628$ l’oncia, raggiungendo così una perdita mensile superiore al 3%. Le quotazioni sono certamente molto distanti dai precedenti massimi storici di 1920$ l’oncia toccati ad inizio settembre 2011, ma da inizio anno l’oro ha pur sempre guadagnato più del 5%. La pressione al ribasso in atto nelle ultime settimane deriva soprattutto dal raffreddarsi delle aspettative di un terzo quantitative easing della Federal Reserve. Tuttavia, a pesare sull’andamento dei prezzi del metallo giallo è anche il rallentamento della Cina.

Pechino è il secondo consumatore di oro al mondo alle spalle dell’India, che però di recente ha aumentato le tasse sull’import di oro. Oltre alla diminuzione degli acquisti indiani, c’è da fare i conti con la minore domanda cinese considerando l’hard landing in corso. Non a caso l’indice manifatturiero cinese ha segnato un calo per il quinto mese consecutivo.

INVESTIMENTI IN ORO SCONSIGLIATI DA WARREN BUFFET

Secondo gli analisti di Commerzbank, i prezzi potrebbero restare sotto stress. Inoltre, l’analisi tecnica basta sulla serie di Fibonacci evidenzia la possibilità di una discesa sotto 1600$ l’oncia. C’è da dire, però, che alcune banche centrali hanno di recente fatto incetta d’oro approfittando delle basse quotazioni. Tuttavia, da un punto di vista tecnico-fondamentale al momento le previsioni non sono certamente rosee per le prossime settimane.

PREVISIONI PREZZO ORO APRILE-GIUGNO 2012 SECONDO UBS

Oggi l’oro spot è tornato in area 1650$ l’oncia, ma ha dinanzi un ostacolo non facile da superare. Infatti, i prezzi devono confrontarsi con la resistenza di area 1655$/oz, dove passa anche la media mobile esponenziale a 200 giorni. Sembra, dunque, fondata l’ipotesi di nuovi ribassi anche fino a 1600$ l’oncia, a meno che nei prossimi giorni non avvenga un breakout esplosivo della resistenza di area 1665$ – 1670$: in questo caso, l’outlook andrebbe rivisto e con esso anche il target price.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>