Arbitro bancario finanziario

di Stefania Russo Commenta

Per quanto riguarda le controversie con le banche, al fine di tutelare i clienti e di dar loro la possibilità di risolverle...

Per quanto riguarda le controversie con le banche, al fine di tutelare i clienti e di dar loro la possibilità di risolverle in via extragiudiziale, alla fine del 2009 la Banca d’Italia ha istituito l’Arbitro bancario finanziario (Abf), ovvero un organo collegiale indipendente al quale ci si può rivolgere per controversie riguardanti diritti, obblighi e facoltà inerenti a conti correnti, prestiti e mutui, sia per mere contestazioni che per richieste di risarcimento sotto i 100.000 euro.

TIPOLOGIE DI TITOLI DI STATO ITALIANI

L’Abf non si occupa invece di controversie con banche ed intermediari finanziari riguardanti i servizi di investimento o la gestione collettiva del risparmio, in quanto in questo caso è necessario rivolgersi alla Camera di conciliazione e arbitrato.

COME ACQUISTARE TITOLI DI STATO

Gli Arbitri bancari finanziari sono in tutto tre: uno è presente a Milano, uno a Roma e uno a Napoli. L’aspetto positivo è che il costo della procedura è di soli 20 euro, che alla fine vengono anche restituiti nel caso in cui la decisione risulta essere a favore del cliente, mentre l’aspetto negativo è che le decisioni di questo organo non sono vincolanti per la banca.

In ogni caso si tratta di un modo economico e veloce (la risoluzione delle controversie dura al massimo due mesi) per tentare di risolvere una controversia con la propria banca. Alla fine, se non si è soddisfatti, ci si può sempre rivolgere all’Autorità giudiziaria.

Per potersi rivolgere all’Arbitro bancario finanziario è anzitutto necessario aver inoltrato alla propria banca una lettera di reclamo tramite raccomandata con avviso di ricevimento. Se la banca non risponde entro trenta giorni o risponde negativamente è possibile rivolgersi all’arbitro, non oltre 12 mesi dalla data di presentazione del reclamo alla banca. La contestazione deve essere inviata alla segreteria tecnica del collegio di riferimento e, contestualmente, una copia deve essere inviata alla propria banca. Di seguito gli indirizzi dei tre collegi arbitrali:

– Milano: via Cordusio n. 5, CAP 20123 (tel. 02724241)
– Roma: via Venti Settembre 97/E, CAP 00187 (tel. 0647921)
– Napoli: via Miguel Cervantes 71, CAP 80133 (tel. 0817975111)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>