Salvataggio Grecia

di Millocca Manuel 2

Per mettere al sicuro da un crack finanziario la Grecia l'Unione Europea si sta mettendo d'accordo per attuare un piano..

Per mettere al sicuro da un crack finanziario la Grecia l’Unione Europea si sta mettendo d’accordo per attuare un piano di emergenza dal valore di 30 Miliardi di Euro.
Questo piano servirebbe per mettere al sicuro sia la Grecia che la Moneta Unica da un eventuale svalutazione, e verrà attuato solo quando Atene approverà delle misure supplementari per ridurre il deficit.

Oggi arriverà ad Atene il commissario Europeo agli Affari Economici e Monetari per incontrare il capo del Governo Greco Papandreu.
Il commissario chiederà al governo greco un rafforzamento di austerità che porterà il prodotto interno lordo greco a una diminuzione da 12,7% al 8,7%.
Se questa richiesta avverrà i governi di Francia e Germania coinvolgeranno delle istituzioni finanziarie in un piano di salvataggio dei titoli di debito greco di nuova emissione.



In poco tempo queste società finanziarie sottoscriverebbero i titoli non richiesti dal mercato, avendo l’avvallo della Francia e della Germania se lo stato Ellenico non paga.

Secondo Christine Lagarde ministro delle finanze Francese la Grecia tramite questi finanziamenti potrà rifinanziare il debito, aggiunge anche che questo piano coinvolgerà istituzioni pubbliche e private.
Queste notizie potrebbero essere utili per raffreddare le tensioni sui mercati , ora secondo l’Unione Europea la priorità è di affrontare l’emergenza Greca e di evitare di contagiare altre economie in bilico come la Spagna di Zapatero che potrebbe essere la prossima a risentire della crisi economica e a rischiare un crack finanziario.

Secondo Francia e Germania il caso Grecia dovrà servire come esempio a tutta l’Europa.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>