Bitcoin sfonda quota 7000$, male le altre cripto

di Daniele Pace Commenta

bitcoinQuesta settimana, Bitcoin ha sfondato quota 7000 dollari, e ora di prezza 7160 dollari. Un altro balzo in avanti per la criptovaluta più famosa del mondo, che sta viaggiando verso la quota di 10.000$ su cui molti analisti hanno scommesso per la fine dell’anno. Tra due anni è probabile che il Bitcoin possa toccare anche quota 20.000 dollari, man mano che si avvicinerà a quota 21 milioni di emissione totale, il limite massimo che l’algoritmo può raggiungere.

Male invece le altre, che stanno attraversando un periodo di depressione. Grande involuzione di Ripple, che è passato nell’arco di 10 giorni, da 0,28$ a 0,20 dollari. La futura moneta dei pagamenti interbancari non riesce a trascinare su il suo prezzo, nonostante il progetto stia andando avanti in modo convincente. Anche Ethereum non riesce a riprendere quota, dopo che aveva sfiorato i 400 dollari a settembre. Dopo il grande crollo dovuto alla battuta d’arresto cinese, la cripto dei contratti informatici non riesce mai a superare in modo convincente i 300 dollari, e ora è in discesa a 298$.

Dash ha perso molto del suo valore, e la quota 350 è ormai molto lontana, essendosi attestato attorno ai 270$. Ethereum Classic e LiteCoin sono sempre stabili, senza spunti di rilievo che possano presagire un’ascesa costante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>