Cambio euro dollaro 13 settembre 2011

di Filadelfo Scamporrino Commenta

E' al momento impossibile dare per scontato che la Cina si sostituisca alla Bce nell’acquisto dei nostri Btp. Ma le indiscrezioni fanno bene all'euro.

Dopo le ultime sedute all’insegna della debolezza, quella di oggi, martedì 13 settembre del 2011, è stata una seduta sostanzialmente tranquilla per l’euro contro il dollaro; dopo un minimo intraday in area 1,35, infatti, il cross euro nel pomeriggio è tornato a flirtare in area 1,37 contro il biglietto verde grazie soprattutto ai rumors ed alle indiscrezioni piuttosto che a dati reali così come oramai accade da diverse settimane.

Il sentore che oggi la giornata sarebbe stata meno cupa rispetto a quella di ieri, ed ancor peggio di venerdì scorso, si era avuto già ieri sera, quando Wall Street a sorpresa era riuscita a rimbalzare in zona Cesarini grazie alle indiscrezioni relative alla possibilità che la Cina possa acquistare il debito pubblico italiano, non tutto chiaramente, ma una quota tale da stabilizzare lo spread e scacciare la speculazione.



NUOVE PREVISIONI TASSI DI INTERESSE 2011-2012

Per il momento siamo solo ai contatti di natura istituzionale, ragion per cui è impossibile dare per scontato che la Cina si sostituisca alla Bce nell’acquisto dei nostri Btp che proprio oggi, sulla scadenza quinquennale, hanno fatto registrare tassi di interesse record. D’altronde la Bce può acquistare sul MOT, ovverosia sul mercato secondario, ma non può prenotare in asta i titoli collocati dal Tesoro così come fanno i piccoli risparmiatori.

COME INVESTIRE IN FRANCHI SVIZZERI

E così in giornata lo spread BTP-Bund si è riportato sopra i 400 punti base per poi calare a fronte della contestuale ripresa verso l’alto del rapporto euro/dollaro, sostenuto anche dagli acquisti sull’azionario italiano e sugli altri listini europei; una volta tanto, trainati stavolta proprio dai bancari, le Borse europee hanno infatti ritrovato il sorriso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>