Cambio euro dollaro 20 giugno 2011

di Stefania Russo Commenta

L'euro stamane si ritrova a cedere parte dei guadagni realizzati nei giorni scorsi a causa dello slittamento della decisione sul fronte della concessione di nuovi aiuti alla Grecia..

L’euro stamane si ritrova a cedere parte dei guadagni realizzati nei giorni scorsi a causa dello slittamento della decisione sul fronte della concessione di nuovi aiuti alla Grecia.

Poco prima delle otto il cambio euro dollaro tratta a 1,4232/36 da 1,4273 della chiusura di ieri e dal minimo di tre settimane a 1,4073 toccato giovedì scorso.


L’Eurogruppo ha parlato della possibilità che il prestito da 12 miliardi di euro che consentirà alla Grecia di rifinanziare il suo debito fino a settembre potrebbe essere concesso già nella prima metà di luglio, tuttavia tale concessione è condizionata all’approvazione da parte del parlamento di Atene del nuovo pacchetto di austerità elaborato dal governo.

Gli analisti sono concordi nel ritenere che l’Europa fornirà senza alcun ombra di dubbio il suo sostegno alla Grecia, soprattutto alla luce del fatto che non si riesce a pensare che i paesi membri permetteranno un default della Grecia. L’ultimatum, quindi, probabilmente è stato lanciato per esercitare pressione sul parlamento affinché approvi il piano di austerità.

Intorno alle 9:00 il cambio euro dollaro si attesta a 1,4231, il cambio euro sterlina a 0,8824, il cambio euro yen a 114,15, il cambio euro franco svizzero a 1,2088, il cambio euro dollaro canadese a 1,3983 e il cambio euro dollaro australiano a 1,3502.

[email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>