Cambio euro dollaro 25 luglio 2011

di Stefania Russo Commenta

L'euro ha perso progressivamente i guadagni realizzati nel corso della scorsa settimana nei confronti del dollaro scendendo nuovamente sotto quota 1,44...

L’euro ha perso progressivamente i guadagni realizzati nel corso della scorsa settimana nei confronti del dollaro scendendo nuovamente sotto quota 1,44.

A causare il nuovo calo della divisa europea a vantaggio del biglietto verde sono state ancora una volta le agenzia di rating, in particolare Moody’s che ha attuato un downgrade sulla Grecia. Moody’s ha infatti nuovamente attuato un taglio del rating sul debito di Atene portandolo da “Caa1” a “Ca”, ovvero ad un passo dalla soglia prestabilita di default.


L’Agenzia ha spiegato di aver declassato la Grecia dopo che l’Ue ha varato il nuovo piano di salvataggio a favore di Atene e che prevede l’intervento degli investitori privati, in quanto ritiene che il paese non sarà in grado di rimborsare completamente tutti i suoi creditori privati.

La decisione di Moody’s ha causato un deprezzamento dell’euro non solo nei confronti del dollaro ma anche nei confronti del franco svizzero, mentre resta sostanzialmente stabile nei confronti dello yen.

Poco dopo le 8:00 di stamane il cambio euro dollaro tratta a 1,4382, il cambio euro sterlina a 0,881, il cambio euro yen a 112,71, il cambio euro franco svizzero a 1,1636, il cambio euro dollaro canadese a 1,3678 e il cambio euro dollaro australiano a 1,3282.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>