Euro resiste nonostante rialzo tassi spagnoli e italiani

di ND82 Commenta

In attesa della pubblicazione di una lunga serie di dati macroeconomici americani, attesi questo pomeriggio (tra cui spicca l’indice di fiducia dei consumatori), sul forex il tasso di cambio euro-dollaro resta sopra 1,31

euro

In attesa della pubblicazione di una lunga serie di dati macroeconomici americani, attesi questo pomeriggio (tra cui spicca l’indice di fiducia dei consumatori), sul forex il tasso di cambio euro-dollaro resta sopra 1,31 nonostante stamattina le aste di bond spagnoli e italiani abbiano evidenziato un brusco aumento dei rendimenti. Nel caso della Spagna sono cresciuti molto i tassi a 3 e 9 mesi, mentre per l’Italia si è verificato un boom dei rendimenti dei titoli biennali, più che raddoppiati rispetto all’emissione del mese scorso.

Sul forex, però, l’euro ha resistito bene, nonostante alcuni alti e bassi nei confronti delle principali valute. Il cambio euro-dollaro è riuscito anche a salire fino a 1,3150, dove però ha trovato una forte opposizione dei venditori. Attualmente si è formato un micro-supporto a 1,3110, che tiene a galla le quotazioni del cross e consente ai prezzi di restare all’interno della congestione compresa tra 1,3150 e 1,3110.

CAMBIO EURO-DOLLARO AI MINIMI DA TRE SETTIMANE SOTTO 1,31

Per quanto riguarda, invece, il cambio euro-yen, la volatilità è maggiore. I prezzi sono inizialmente scesi con decisione fin sotto il supporto di 127,30, poi c’è stato un rimbalzo tecnico fino a 128 grazie probabilmente al miglioramento degli indici azionari europei. Tuttavia, nonostante la buona tenuta in questa prima parte della giornata, l’euro è potenzialmente esposto agli attacchi dei venditori sia contro il dollaro americano sia vero lo yen giapponese.

Se il cross euro-dollaro dovesse scendere sotto 1,3110 – 1,31, i prezzi potrebbero allungare verso il basso andando a testare i minimi di ieri posti a 1,3078. A quel punto i venditori potrebbero esercitare una pressione ribassista tale da spingere le quotazioni almeno fino a 1,3050. Può andare ancora in difficoltà il cross euro-yen, che rischia un violento sell-off in caso di perdita decisa del supporto di 127.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>