Franco svizzero destinato a svalutarsi secondo Unicredit Research

di ND82 Commenta

Nelle ultime due settimane il clima di avversione al rischio generalizzato sui mercati finanziari ha spinto gli investitori a liquidare frettolosamente gli asset più rischiosi

franco

Nelle ultime due settimane il clima di avversione al rischio generalizzato sui mercati finanziari ha spinto gli investitori a liquidare frettolosamente gli asset più rischiosi. Il fenomeno del deleveraging e della vendita forzata di posizioni con margin debt ha favorito il boom di due valute, che fino a quel momento erano state utilizzate dagli investitori come monete per finanziarsi a basso costo e basso rischio in un contesto di euforia sui mercati finanziari. Si tratta dello yen e del franco svizzero. Tuttavia, c’è chi crede che il fenomeno sia soltanto di natura temporanea.

Gli analisti finanziari di Unicredit Research hanno posto sotto la lente l’andamento del franco svizzero, che la scorsa settimana è salito sui massimi a due mesi sull’euro e a quattro mesi sul dollaro americano. Gli esperti della divisione di ricerca e consulenza della banca di Piazza Cordusio ritengono che il boom della divisa elvetica sia dovuto esclusivamente a una “fuga dal rischio” generalizzata, causata dall’instabilità di borse e obbligazioni.

DIVERSIFICAZIONE VALUTARIA SCELTA PERDENTE NEGLI ULTIMI 12 MESI

Unicredit Research ritiene che il franco svizzero sia destinato a svalutarsi in ottica di medio periodo, sebbene nel breve termine ci siano ancora opportunità di strappi al rialzo se la volatilità sui mercati dovesse restare elevata. Sarà fondamentale ora capire le prossime mosse della Swiss National Bank (SNB), che si riunisce questa settimana per decidere le strategie di politica monetaria.

COME INVESTIRE SULLE VALUTE LEGATE ALLE COMMODITY NEL 2013

Gli esperti di Unicredit Research si aspettano che la SNB ribadirà di non voler un franco così forte e l’intenzione di alzare il peg sul cross euro/franco dall’attuale valore di 1,20. Vengono poi elencate altre due ragioni alla base del probabile deprezzamento futuro del franco svizzero: la sopravvalutazione sui mercati internazionali; l’inflazione su valori negativi e un franco forte sono un mix inaccettabile per la SNB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>