La coppia euro-dollaro di nuovo al massimo

di Daniele Pace Commenta

La coppia euro-dollaro è di nuovo ai massimi storici degli ultimi dieci mesi, con il biglietto verde che soffre contro la valuta unica, complice le tante tempeste che stanno investendo il presidente Trump e le voci di impechment per il Russiagate. Invece l’euro continua a volare sulla scia delle iniezioni di liquidità della BCE, rafforzate anche dal risultato elettorale francese che ha dato nuova linfa agli europeisti e ai fans dell’euro. Certo, le elezioni sono già alle spalle, e non si può pensare che l’euforia duri più di una settimana, ma questa è stata prolungata anche dalle recentissime dichiarazioni del presidente Draghi, che vede passata la tempesta per l’economia europea, in ripresa e più stabile degli ultimi anni. Poi la BCE inizierà a stringere i cordoni della borsa, e le banche dovranno iniziare a cavarsela da sole, dopo che Bruxelles ha acquistato molte delle tossicità incautamente prese dalle banche durante i pazzi anni precrisi. Ecco così che l’euro raggiunge i suoi massimi da sei mesi a questa parte, attestandosi a 1,1139 dollari, con punte a 1,1186 dollari. Il biglietto verde vede il suoi indice scendere ancora dello 0,7% e toccare quota 97,279, dopo che si era, nei mesi scorsi, rafforzato sui mercati sull’onda delle dichiarazioni Trumpiste per la riforma fiscale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>