Mercato dei cambi o forex

di Stefania Russo 3

Sul mercato dei cambi vengono quindi negoziate le principali valute, mentre..

Il mercato dei cambi, anche conosciuto come Forex (ovvero Foreign exchange market), è un mercato finanziario non regolarizzato nato nel 1971, ovvero quando i tassi di cambio tra le varie valute furono svincolati dall’accordo in forza del quale le singole nazioni erano obbligate a mantenere le proprie valute all’interno di un determinato margine di cambio con il dollaro.

Sul mercato dei cambi vengono quindi negoziate le principali valute, mentre i soggetti che partecipano a questa tipologia di contrattazioni sono le banche, le imprese, i fondi e i singoli individui.


Tra le banche figurano sia le banche centrali che le banche commerciali. Le prime, in particolare, esercitano una notevole influenza sull’andamento del mercato in quanto mediante la regolazione dei flussi di denaro allineano l’andamento del mercato alle proprie strategie, un potere che esercitano al fine di mantenere la stabilità economica e favorire la crescita e lo sviluppo economico dei rispettivi paesi. Le banche commerciali, invece, giocano un ruolo fondamentale sul mercato dei cambi in quanto apportano liquidità gestendo un ampio volume di contrattazioni, ossia sia quelle effettuate per conto dei propri clienti che quelle effettuate dagli istituti bancari stessi a scopo speculativo.

I fondi di investimento operano invece sul mercato del Forex soprattutto al fine di diversificare il proprio portafoglio e di sfruttare nuove opportunità di investimento. Tra i fondi di investimento che operano sul mercato del Forex figurano i fondi speculativi, meglio conosciuti come Hedge Fund e che operano sul mercato dei cambi sulla base di precise analisi macroeconomiche utilizzando un’ampia liquidità e delle strategie aggressive in grado di influenzare notevolmente l’andamento del mercato.

Tra gli altri soggetti che operano sul mercato dei cambi figurano le imprese, ovvero le compagnie che si occupano di attività di import/export con aziende straniere, e gli individui, ossia singoli investitori che investono i loro soldi sul mercato dei cambi utilizzando piattaforme per forex.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>