Previsioni Euro/Dollaro 2 maggio 2012

di ND82 Commenta

Il tasso di cambio euro/dollaro ha raggiunto ieri l’area di resistenza posta a 1.3280, ma da questi livelli tecnici fondamentali di breve periodo è avvenuta una forte opposizione dei venditori che hanno respinto l’assalto dei “tori” riportando il cambio in area 1.32

Il tasso di cambio euro/dollaro ha raggiunto ieri l’area di resistenza posta a 1.3280, ma da questi livelli tecnici fondamentali di breve periodo è avvenuta una forte opposizione dei venditori che hanno respinto l’assalto dei “tori” riportando il cambio in area 1.32. Ad incidere sull’andamento del cambio è senza dubbio la crisi della zona euro, alle prese con i problemi legati al debito dei PIIGS (ma ormai anche di alcuni paesi “core”) e all’incertezza politica dovuta alle elezioni in Francia e in Grecia.

Il dato di lunedì sul pil spagnolo, ha mostrato che il paese iberico è entrato ufficialmente in recessione sebbene la flessione del pil sia stata leggermente inferiore alle attese. Inoltre, fa paura il tasso di disoccupazione al 24,4%, cioè il livello più alto dal 1996. I noti problemi del debito e della crescita nella zona euro potrebbero ancora impattare negativamente sul cambio euro/dollaro nelle prossime settimane.

TARGET PRICE EURO/DOLLARO PER MAGGIO 2012

Per oggi, invece, è possibile assistere ad un andamento lateral-ribassista tra 1.3250 e 1.3180. Tuttavia, in caso di discesa sotto 1.32, bisognerà capire quale sarà la pressione esercitata dai venditori per cui magari si potrebbe anche osservare una discesa più robusta fino a 1.3150-40. L’area compresa tra 1.3250 e 1.3280 sembra una zona di vendita ben precisa, per cui è probabile che sia già in corso una fase di distribuzione dei prezzi.

EURO VA SVALUTATO DEL 30% NEL 2012 SECONDO ROUBINI

D’altronde, la candela daily di ieri – cioè una high-wave candle – indica incertezza su una zona di resistenza, per cui il proseguimento della tendenza bullish potrebbe esserci soltanto in caso di breakout esplosivo di 1.3280 con chiusura giornaliera confermata sopra 1.33. A quel punto i target successivi sarebbero 1.3350 e 1.34, ma l’ipotesi al momento non sembra facilmente praticabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>