Azioni Facebook possibile calo sotto prezzo Ipo

di Stefania Russo Commenta

Il debutto in Borsa di Facebook, nonostante le premesse lasciassero ipotizzare qualcosa di assolutamente straordinario...

Il debutto in Borsa di Facebook, nonostante le premesse lasciassero ipotizzare qualcosa di assolutamente straordinario, non ha soddisfatto appieno le attese. Nel loro primo giorno a Wall Street, infatti, le azioni del social network più famoso al mondo hanno toccato il picco massimo a 45 dollari, con un rialzo quindi del 19%, per poi calare nuovamente e chiudere in parità con il prezzo di apertura di 38 dollari per azione.

SETTORI SU CUI INVESTIRE PER COMBATTERE L’INFLAZIONE NEL 2O12


Come se non bastasse, inoltre, si vocifera che la chiusura in parità sia stata possibile solo grazie all’intervento di grandi investitori. Questo conferma quindi che il successo dell’Ipo non sempre corrisponde ad un rally del titolo e che nel caso di Facebook potrebbe non verificarsi neanche nel corso delle prossime settimane, anzi, non si esclude un calo al di sotto del prezzo dell’Ipo.

DOVE COMPRARE AZIONI FACEBOOK

Ad avanzare questa ipotesi è stata l’autorevole rivista finanziaria Barron’s, che dopo aver sottolineato l’intervento dello scorso venerdì da parte delle grandi banche, le stesse che hanno sottoscritto l’Ipo, per evitare che il valore delle azioni Facebook scendesse oltre una certa soglia, si è chiesta se tale sostegno ci sarà anche nel corso di questa settimana. La rivista ha inoltre sottolineato come l’attuale valutazione sopravvaluti Facebook rispetto ai titoli di rivali come Google, anche in considerazione delle sue difficoltà nel generare ricavi nel mobile.

Alla luce di tutto questo, dunque, non si escludono volumi elevati di vendite delle azioni Facebook tra oggi e la fine del 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>