Investire in Turchia nel 2013

di Stefania Russo Commenta

Gli analisti di Hsbc sono convinti che tra i paesi emergenti su cui vale la pena investire figura ai primissimi posti la Turchia...

Gli analisti di Hsbc sono convinti che tra i paesi emergenti su cui vale la pena investire figura ai primissimi posti la Turchia, che secondo le loro previsioni continuerà a registrare il trend positivo che ha caratterizzato l’intero 2012, quando ricordiamo il listino di Instambul ha messo a segno un guadagno del 60,5% circa.

In particolare, gli esperti della banca d’affari hanno indicato una serie di motivi per i quali ritengono che sia conveniente investire nel Paese.


Anzitutto sono certi che nel corso del prossimo anno arriveranno nuove promozioni sul fronte del rating dopo quelle di Fitch e Moody’s comunicate rispettivamente a novembre e a luglio 2012. Bisogna poi considerare l’incremento del Pil previsto per quest’anno, il calo dell’inflazione e il basso costo del lavoro che rende la Turchia molto competitiva in diversi settori nei mercati internazionali.

Sempre nell’ambito del contesto macroeconomico è vista positivamente la strada imboccata Banca centrale, il cui obiettivo è quello di adottare una politica monetaria flessibile in modo tale da rispondere velocemente ai cambiamenti economici e agli sviluppi del mercato.

Sul fronte azionario, la Turchia è vista con interesse in quanto il listino tratta ad un forte sconto rispetto alla media dei paesi emergenti, inoltre si prevede che nel corso del 2013 le società quotate in Borse metteranno a segno una nuova crescita degli utili.

A tutto questo bisogna poi aggiungere un quadro politico sostanzialmente stabile, le grandi opportunità di crescita delle banche, lo scarso livello di indebitamento delle aziende, il tasso di crescita della popolazione e l’aumento del reddito medio disponibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>