Previsioni mercato obbligazionario 2012

di Stefania Russo Commenta

Nonostante il persistere della crisi del debito sovrano, gli esperti ritengono che nel corso del 2012 il mercato obbligazionario...

Nonostante il persistere della crisi del debito sovrano, gli esperti ritengono che nel corso del 2012 il mercato obbligazionario offrirà diverse opportunità a coloro che sapranno identificarle correttamente.

Per quanto riguarda il mercato dei titoli di Stato, in particolare, nel corso dell’ultimo periodo si è assistito ad un incremento della domanda degli investitori verso i titoli emessi da Paesi considerati sicuri, tra cui figurano Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Australia.

GARANZIA OBBLIGAZIONI BANCARIE MANOVRA MONTI

Nonostante il basso rendimento offerto in questi casi, si tratta di Paesi che hanno la possibilità di stampare denaro nella propria valuta nazionale e le cui obbligazioni risultano quindi meno esposte a rischi di default.

TITOLI DI STATO VS OBBLIGAZIONI

Le obbligazioni societarie ad alto rendimento rappresentano un segmento molto interessante per gli investitori, alla luce del fatto che i fallimenti sono ben al di sotto della media storica e che la maggior parte delle società si trova ad affrontare il 2012 in una condizione di gran lunga migliore rispetto a quella del biennio 2008-2009, inoltre queste società hanno saputo tenere sotto controllo i costi, hanno accesso al finanziamento da parte delle banche e hanno dimostrato di sapersi proteggere dalla volatilità dei mercati e di avere un’ampia capacità di rifinanziamento.

Per quanto riguarda le obbligazioni indicizzate all’inflazione, queste risultano particolarmente interessanti in questa fase, dove l’inflazione sembra piuttosto lontana, al contrario nel caso in cui dovessero essere emanate delle misure di QE, le aspettative di inflazione si rifletterebbero nelle quotazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>