Aumento di capitale Unicredit entro fine 2011?

di Stefania Russo 1

Il clima di instabilità dettato dai timori di insolvibilità delle banche italiane e dall'allarme lanciato dal Fondo Monetario Internazionale...

Il clima di instabilità dettato dai timori di insolvibilità delle banche italiane e dall’allarme lanciato dal Fondo Monetario Internazionale, che ha invitato gli istituti di credito europei a rafforzare il proprio patrimonio, ha contribuito a concentrare l’attenzione degli analisti su Unicredit, l’unica tra le più importanti banche italiane a non aver ancora attuato un’operazione di ricapitalizzazione.


Nei mesi scorsi, quando tutte le principali banche italiane provvedevano a rafforzare il proprio patrimonio mediante aumenti di capitale, l’amministratore delegato Federico Ghizzoni ha più volte smentito un’iniziativa simile anche da parte di Unicredit, alla luce del fatto che in base alle previsioni nel 2013 l’istituto di Piazza Cordusio dovrebbe avere coefficienti patrimoniali pienamente compatibili con i requisiti patrimoniali imposti da Basilea 3.

[AUMENTO DI CAPITALE UNICREDIT NEGATO DA GHIZZONI]

Nonostante le continue smentite, gli analisti si dicono certi che Unicredit lancerà a breve un aumento di capitale, probabilmente l’operazione avverrà a cavallo tra il 2011 e il 2012, tuttavia una considerevole parte di esperti è sicura che l’aumento di capitale sarà lanciato alla fine dell’anno in corso, in concomitanza con la presentazione del nuovo piano.

L’ammontare complessivo dell’operazione, secondo le prime stime, non dovrebbe superare i due miliardi di euro, se non altro per evitare un’eccessiva diluizione delle partecipazioni detenute dalle fondazioni azioniste. Gli analisti di Intermonte, tuttavia, ritengono che questa cifra non è sufficiente e che quindi appare più probabile che l’ammontare complessivo dell’operazione raggiunga quota 5 miliardi di euro.

[TITOLO UNICREDIT IN CALO PER RUMORS AUMENTO DI CAPITALE]

A Piazza Affari il titolo Unicredit risente dei rumors su un possibile aumento di capitale, in tarda mattinata registra infatti una flessione del 2,27% a 0,9265 euro.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>