Dividendo Prysmian già in linea con 2009

di Alessandro Bombardieri Commenta

Prysmian riuscirà a proporre nel 2010 un dividendo almeno uguale a quello del 2009.

Secondo gli analisti di Equita Sim, che si sono incontrati con il management di Prysmian, la società specializzata nella produzione di cavi per applicazioni nel settore dell’energia e delle telecomunicazioni riuscirà a proporre nel 2010 un dividendo almeno uguale a quello del 2009.

Questo è possibile grazie alla riduzione del debito e alla visibilità sulla crescita attesa per l’anno prossimo, non a caso Equita Sim ha alzato le stime sul dividendo 2010 a 41,7 centesimi per azione.

Inoltre è stato anche confermato rating buy sul titolo Prysmian con target price a 15,5 euro per azione.

Secondo le previsioni nei prossimi mesi cresceranno molto soprattutto i settori di trasmissione di energia, gas e petrolio, in particolare nei paesi emergenti come Sud America e Cina, i quali rappresentano rispettivamente il 15% ed il 3% dell’Ebitda dell’intero 2010.

Proprio per questo gli analisti stimano almeno il raggiungimento dei punti prefissati per il 2010, cioè Ebitda adjusted a 375 milioni di euro.

Prysmian ha anche comunicato che gli ordini nel settore della trasmissione dovrebbero rimanere invariati a 1,4 miliardi a fine 2010, portando 400 milioni di order intake nel secondo semestre. Il debito netto invece continuerà a calare, fino a 500 milioni alla fine dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>