Emissione strumenti ibridi Intesa Sanpaolo

di Stefania Russo Commenta

Intesa Sanpaolo ha comunicato di aver lanciato un'emissione di strumenti ibridi di tipo Tier 1 per un valore complessivo che si aggira..

Intesa Sanpaolo ha comunicato di aver lanciato un’emissione di strumenti ibridi di tipo Tier 1 per un valore complessivo che si aggira intorno ad un miliardo di euro.

Si tratta di un’emissione, quotata presso la Borsa di Lussemburgo, destinata esclusivamente ai mercati internazionali e che non riguarderà il mercato retail italiano ma sarà accessibile esclusivamente agli investitori professionali e agli intermediari finanziari internazionali.


La durata dei titoli è perpetua ed è prevista la facoltà di rimborso anticipato esercitabile da parte dell’emittente a partire dal decimo anno in poi. Dal quinto anno, invece, è esercitabile una call, sempre che ciò sia consentito dalle norme in vigore al momento. Per l’emittente, inoltre, è prevista la facoltà di richiedere un rimborso anticipato al 102% esercitabile a partire da gennaio 2013 nel caso in cui i titoli non risultino più configurabili come capitale Tier 1 per almeno il 75% del valore nominale.

L’emissione consiste in una cedola a tasso fisso al 9,5% pagabile in un secondo momento, a partire dal primo giugno del prossimo anno fino al primo giugno 2016. I tagli minimi dell’emissione sono di 50 mila euro e multipli mentre gli advisor incaricati sono Banca IMI, BofA Merrill Lynch, HSBC, Morgan Stanley e Société Générale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>