Paesi a rischio default

di Stefania Russo 3

L'intensificarsi dei timori su una possibile recessione globale hanno spinto gli investitori a cercare forme alternative di investimento rispetto ai...

L’intensificarsi dei timori su una possibile recessione globale hanno spinto gli investitori a cercare forme alternative di investimento rispetto ai titoli azionari e ad individuare quelli che sino gli Stati a più basso rischio default, in quanto si tratta di paesi decisamente più sicuri per i propri risparmi.

Ma quali sono i paesi più a rischio e quelli più sicuri? In base alla classifica riferita al secondo trimestre del 2011 e stilata da Cma Vision, in particolare, il paese in assoluto più a rischio default è la Grecia, con una percentuale di CPD (Cumulative probability of default) dell’80.6%.


Seguono Venezuela (51.4%), Portogallo (47.6%), Irlanda (47.2%), Pakistan (44.9%), Argentina (34.9%), Ucraina (28.6%), Libano (22.2%), Vietnam (21.8%) e Dubai (21.7%).

[QUALI SONO GLI STATI A TRIPLA A (AAA)]

Per contro, invece, nella top ten dei paesi che presentano il più basso rischio default il primo posto è occupato dalla Norvegia (1.9%). Seguono Svezia (2.4%), Finlandia (3.1%) Paesi Bassi (3.4%), Germania (3.6%), Danimarca (3.9%) USA (4.4%) Hong Kong (4.5%) Australia (5.0%) e Cile (5,2%).

L’Italia, stando alla classifica stilata da Cma Vision, occupa il ventunesimo posto, una posizione non eccessivamente preoccupante ma allo stesso tempo non tale da portare ad escludere rischi di fallimento nel lungo termine.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>