Previsioni prezzo petrolio 2011-2012 alzate da Goldman Sachs

di Stefania Russo 1

Il prezzo del petrolio è destinato a crescere ulteriormente nel corso dei prossimi mesi, almeno stando alle previsioni di Goldman Sachs..

Il prezzo del petrolio è destinato a crescere ulteriormente nel corso dei prossimi mesi, almeno stando alle previsioni di Goldman Sachs.

La banca d’investimento, infatti, ha comunicato di aver rivisto al rialzo le stime sul prezzo del petrolio per l’anno in corso, in particolare le previsioni vedono un aumento del prezzo del Brent fino a raggiungere i 120 dollari al barile entro la fine del 2011 e i 140 dollari al barile entro la fine del prossimo anno. Le precedenti stime di Goldman Sachs prevedevano un prezzo pari a 105 dollari al barile entro la fine del 2011 e a 120 dollari al barile entro la fine del 2012.


Goldman Sachs ha spiegato di aver deciso di rivedere al rialzo le previsioni per l’anno in corso e per il prossimo anno alla luce del calo della produzione di greggio in Libia e del calo della domanda proveniente dalle economie emergenti, due circostanze che produrranno i loro effetti nella seconda metà dell’anno.

L’annuncio è arrivato ieri mediante una nota attraverso la quale la banca d’affari, oltre a comunicare la revisione al rialzo delle stime sul prezzo del greggio, ha anche sottolineato che si tratta solo di una questione di tempo in quanto a breve le scorte e la capacità di ricambio dell’OPEC si esauriranno, causando così un incremento dei prezzi finalizzato a ridurre la domanda e a far si che sia in linea con le scorte disponibili.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>