Previsioni spread BTP-Bund 2012

di Stefania Russo Commenta

In base a quanto previsto dal rapporto di previsione sulla prospettive di breve-medio termine dell'economia...

In base a quanto previsto dal rapporto di previsione sulle prospettive di breve-medio termine dell’economia internazionale e italiana stilato da Prometeia, nel corso del 2012 il differenziale tra BTP italiani e Bund tedeschi dovrebbe scendere fino a raggiungere i 360 punti base.

Tuttavia, secondo l’istituto di ricerca bolognese, il permanere delle incertezze in merito alla crisi del debito sovrano e la recessione europea impediranno un ulteriore calo dello spread sotto i 300 punti nel corso del successivo biennio.

BANCHE EUROPEE PIÙ SICURE

A fronte di ciò, dunque, secondo Prometeia, il costo medio del debito nel corso del triennio 2012-2014 salirà di un punto percentuale circa, portando l’onere complessivo degli interessi a toccare i 100 miliardi di euro nel 2014, ovvero il 5,9% del Pil contro il 4,5% del 2010.

PREVISIONI 2012 SECONDO MERRILL LYNCH

Secondo Prometeia, inoltre, circa un quinto dello sforzo fiscale verrà assorbito dal maggior onere da interessi, mentre circa un decimo sarà bruciato dalla recessione europea che si verificherà nel 2012 e dalla successiva fase di stagnazione nel 2013. Ne deriva quindi che l’avanzo primario, che si stima salirà al 4% nel 2012 e al 5,7% nel 2014, probabilmente non sarà in grado di garantire il raggiungimento dell’obiettivo di un disavanzo effettivo nullo fissato per il 2013.

Per quanto riguarda la crisi del debito sovrano, l’associazione bolognese ritiene che i progressi compiuti nell’ambito degli aiuti destinati a ristrutturare il debito greco abbiano allontanato la possibilità di spaccatura dell’euro, nonostante negli ambienti anglosassoni questa eventualità continua ancora ad essere seriamente presa in considerazione dagli operatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>